/
/
Mountain Bike

Mountain Bike

Per chi vuole andare in bici fuori-strada immerso nella natura. Partecipazione ad uscite amatoriali senza finalità agonistica.
Programma

Preparate la vostra bici per un’avventura carica di adrenalina attraverso terreni accidentati e paesaggi mozzafiato. Che siate temerari o esploratori, preparatevi a conquistare sentieri e abbracciate la frenesia della mountain bike. Che l’avventura abbia inizio!

FEBBRAIO
18. Giaveno
Per la prima uscita della stagione proponiamo una tranquilla escursione che partendo dal Bicigrill di Rivalta ci porterà fino al comune di Giaveno percorrendo principalmente strade sterrate ma senza difficoltà.
Un’escursione ideale per risvegliare le gambe dopo il letargo invernale
Percorrenza a/r circa 35 Km.

MARZO
2. Anello del Maira
Ancora una gita senza particolari difficoltà per riprendere confidenza con la bike e per esplorare una zona nuova per il ns gruppo; partendo da Cavallarmaggiore tracceremo un anello lungo le sponde del fiume Maira percorrendo circa 50 Km senza affrontare significativi dislivelli

24. Moncuni
Il Moncuni è conosciuto dalla maggior parte dei ciclisti di Torino e provincia, classica e divertente uscita sulla collina morenica, con la quale affronteremo le prime salite ed i primi tratti «tecnici».
Per arrivare alla vetta è possibile affrontare diversi percorsi che permettono a tutti di divertirsi sia in salita che nelle successive discese

APRILE
6. Ponte del Diavolo
Partendo da Fiano, ci cimenteremo da subito con interessanti ma limitati saliscendi che su strada sterrata e brevi single track ci porteranno fino allo storico Ponte del Diavolo di Lanzo che fu costruito nel 1300 per collegare le Valli di Lanzo con Torino
Circa 30 Km e 500 m+

20. Col Bione
Finalmente si comincia a salire, partendo dalla località Chiodrero, nel comune Valgioie, raggiungeremo dapprima il Colle Braida per poi proseguire su strada carrozzabile che, con alcuni tratti con pendenze impegnative, ci porterà ai 1430m del Col Bione.
Circa 20 Km e 600 m+

MAGGIO
4. Finale Ligure
Dopo tanto tempo si torna al Mare, ma ….. si sale!
Riproponiamo la classica (per noi) gita che da Finale Ligure, percorrendo principalmente strade sterrate carrozzabili, ci porta sulle alture del Monte Melogno alla ex base militare di Calice Ligure.
Circa 50 Km e 1400 m+

12. Colletto del Forno
Itinerario classico della val Sangone. Si parte da Coazze per salire verso l’area attrezzata nota come Colletto del Forno, la salita da subito non molto impegnativa raggiunge pendenze importanti dopo i primi 3 km. Sulla via del ritorno faremo una variante verso il Santuario della Grotta a Coazze. Si tratta di una replica del santuario della Madonna di Lourdes.
Circa 20 Km e 700 m+

25. Fontana Mura
Quasi una continuazione…
Partiremo nei pressi di Giaveno. Ci scalderemo inizialmente su strade asfaltate verso Forno; quando comincerà la strada sterrata, saremo belli caldi per affrontare una salita abbastanza lunga, che richiederà un po’ di allenamento per godersi la bellezza del parco naturale Orsiera-Rocciavrè e raggiungere i 1700m del rifugio.
Circa 18 Km e 1200m+

GIUGNO
8. Pian Munè
Bel percorso panoramico nella valle Po al cospetto del “Re di Pietra”, la cui sagoma ci accompagnerà permanentemente lungo il nostro tragitto con partenza da Oncino e fino ai 1780 m di pian Croesio
Circa 44 Km e 1300 m+

22. Notturna Cotolivier
Tradizionale uscita pomeridiana/serale con cena e rientro notturno.
Partendo da Oulx saliremo infatti ai 2105m della cappella della Madonna del Cotolivier, sopra ad Oulx, con sosta al ritorno presso il rifugio “La Chardousë” nel  borgo di Vazon, prima di intraprendere la discesa dopo il tramonto.
Circa 27 Km e 1100 m+

LUGLIO
6. Lago 7 Colori
Partendo da Cesana si percorre la strada carrozzabile fino ai 2360 m del Col Saurel, proseguendo ci si inolrtra in territorio francese e si giunge a vedere dall’alto lo splendido Lago dei 7 colori che raggiungeremo con una ripida ma breve discesa.
Circa 40 Km e 1000 m+

21. Colle Sommeiller
E siamo alla nostra «cima Coppi»
Partendo da Bardonecchia affronteremo la gita più impegnativa della stagione per raggiungere i 3000 metri del colle del Sommeiller sul confine italo francese.
Circa 55 Km e 1700 m+
(ipotesi di percorso ridotto per chi non se la sente)

SETTEMBRE
14. Forno Alpi Graie
Prima uscita dopo la pausa estiva.
Itinerario molto vario, che percorre per l’intera lunghezza la Val Grande di Lanzo, toccando i comuni di Ceres, Cantoira, Chialamberto e Groscavallo, fino a raggiungere il Santuario della Madonna Nera di Forno Alpi Graie
Circa 44 Km e 800 m+

29. Galleria dei Saraceni
Uscita sempre suggestiva, partendo dalla stazione di Salbertrand percorriamo l’impegnativa strada carrozzabile fino al Forte Pramand e successivamente raggiungiamo la galleria con i suoi 900 metri da percorrere con adeguata illuminazione (a cui bisogna provvedere singolarmente).
La discesa verso Oulx ci ripoterà al punto di partenza
Circa 46 Km e 1400 m+

OTTOBRE
19. Candia
Riproponiamo l’uscita non completata lo scorso anno;
La partenza è dal lago di Candia, il percorso prevede un su e giù continuo su larghi sterrati e stretti single track che metteranno alla prova il nostro allenamento
Circa 50 Km e 700 m+

NOVEMBRE
3. Monte San Giorgio
Classica di fine Stagione, altro percorso sicuramente noto a tutti senza particolari difficoltà se non l’impegnativa salita con partenza da Piossasco.
Circa 18 Km e 600 m+

23. Sangone
Tranquilla uscita autunnale, siamo ormai alla fine della stagione e avremo l’occasione di gironzolare tra il Sangone e la collina morenica, sperando in una giornata clemente, non troppo gelata!
Circa 30 Km e 400 m+

30. Cicl. del Po con Cena di Fine Stagione
Allegra pedalata di fine stagione per prepararci alla tradizionale serata mangereccia

 

Per partecipare all’uscita è necessario essere soci CEDAS. L’età minima richiesta per partecipare è di 14 anni. I minori devono essere accompagnati da almeno un genitore. L’iscrizione alla gita è da ritenersi autocertificazione di idoneità fisica e, valutato il grado di difficoltà dichiarato, della capacità di concludere il percorso (in caso di dubbi contattare il Direttivo del Gruppo Mountain Bike per chiarimenti).
CEDAS si riserva di non accettare la partecipazione in caso di evidente inidoneità alla difficoltà prevista. E’ obbligatorio l’uso del casco e la dotazione dell’attrezzatura necessaria almeno alla riparazione di una foratura della propria bici. Durante tutto il percorso saranno presenti un capogita con funzioni di guida ed un certo numero di accompagnatori tra i consiglieri ed i collaboratori del Gruppo. I partecipanti devono attenersi scrupolosamente al programma ed alle disposizioni del capogita, non si assumono responsabilità per eventuali danni a persone o cose in caso di trasgressione. Le informazioni riportate possono subire variazioni per motivi meteorologici, di condizioni del percorso o altro, il giudizio ultimo è demandato al capogita. In caso di variazioni antecedenti il ritrovo per la gita, verrà data relativa comunicazione agli iscritti all’uscita tramite i canali di informazioni utilizzati. L’iscrizione è gratuita e comprensiva di assicurazione.
Per informazioni specifiche è possibile contattare il Delegato del gruppo, al n.3351999771 (Mauro Scaratti).

Le proposte pensate per te

Escursione

Rifugio Fontana Mura

Collocato a 1726 mt di quota si trova in località Alpe Sellery superiore, ed è raggiungibile solo a piedi e in mountain bike.
Gratuito

Le convenzioni che potrebbero interessarti

10%
Shopping

Cusati Bike

Assistenza, vendita e consulenza al servizio degli sportivi dal 2007.
mountain-bike

Mountain Bike

Direttivo

mountain-bike

Mountain Bike

Contatti

Mauro Scaratti
3351999771
Lorenzo Cuscela
3394224721

Ritrovo: periodico
Sede: via Olivero 40 - Torino

Orario: da concordare

Non perderti le nostre iniziative

Rimani informato con la nostra newsletter, scopri il mondo
di vantaggi che CEDAS ha pensato per te.